RITRATTI - Muse, pioniere, donne: Liliana Segre

“C'è una cosa importantissima in questo posto. Il muro dei nomi, di quelli che non sono tornati, per la maggior parte sconosciuti, attraverso il CDEC (La Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC è un istituto storico culturale indipendente) diventano persone. Ed è questa differenza, enorme secondo me, che questa biblioteca porta. Questo era un luogo essenzialmente di persone che andavano a morire nell'indifferenza generale. E invece la biblioteca aggiunge, aiuta, incontra, suggerisce, fa un effetto straordinario: è sorgente di vita.

Queste sono le parole della Senatrice Liliana Segre nel giorno dell'inaugurazione della Biblioteca nell'area del Memoriale della Shoah di Milano. Un nuovo spazio di studio, incontro e dialogo, aperto alla cittadinanza, sorge da oggi accanto al Binario 21 da cui partì il treno che condusse Liliana Segre ad Auschwitz, certa che non sarebbe più tornata a casa. Liliana Segre aveva 14 anni quando rientrò in Italia, la sua vita non fu più la stessa: «Era molto difficile per i miei parenti convivere con un animale ferito come ero io: una ragazzina reduce dall'inferno, dalla quale si pretendeva docilità e rassegnazione. Imparai ben presto a tenere per me i miei ricordi tragici e la mia profonda tristezza. Nessuno mi capiva, ero io che dovevo adeguarmi ad un mondo che voleva dimenticare gli eventi dolorosi appena passati, che voleva ricominciare, avido di divertimenti e spensieratezza.»

Liliana Segre fu tra i pochissimi bambini delle centinaia deportati, sopravvissuti alle barbarie di Auschwitz. Oggi è Senatrice a vita, attivista e dallo scorso anno Presidente della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza. Le memorie di Liliana Segre possedute dalle biblioteche sono per tutti, per adulti e ragazzi. Prendetene tutti e abbiatene cura. Liliana Segre è la personificazione della tolleranza, della forza e della compassione e oggi la protagonista della nostra rubrica Ritratti.

Nelle biblioteche su Liliana Segre.